12 novembre 2018
Aggiornato 22:30

Follia in metropolitana, ubriaco distrugge la biglietteria e sfida i poliziotti a kick boxing

L’uomo, un 30enne italiano, ha chiesto ai poliziotti di togliersi la divisa mentre si scaldava prendendo a pugni un palo. Poi, improvvisamente, li ha aggrediti
Follia in metropolitana, ubriaco distrugge la biglietteria e sfida i poliziotti a kick boxing
Follia in metropolitana, ubriaco distrugge la biglietteria e sfida i poliziotti a kick boxing ()

TORINO - Ha preso i poliziotti per avversari, la metropolitana come un ottagono per sfidarli a kick boxing. Ha dell’incredibile quanto avvenuto alla stazione Spezia e in via Nizza, dove un 30enne italiano ha aggredito degli agenti della polizia dopo averli esortati a combattere.

L’AGGRESSIONE - Tutto è nato quando l’uomo, un 30enne italiano, è stato visto danneggiare diversi bidoni dell’immondizia e la biglietteria automatica della metropolitana della stazione Spezia. Quando gli agenti dell’ufficio Prevenzione Generale sono arrivati sul posto, il ragazzo, visibilmente ubriaco, li ha minacciati più volte invitandogli a togliere la divisa e a sfidarlo a un esperto di kick-boxing. Nell’attesa l’ubriaco si scaldava prendendo a pugni un palo della luce. Nonostante i tentativi di riportarlo alla calma, l’uomo ha aggredito i poliziotti, ma dopo una breve e intensa colluttazione è stato tratto in arresto per resistenza e danneggiamento.