12 novembre 2018
Aggiornato 22:30

Operaio modello di giorno e spacciatore di notte, in manette un ventunenne

Era diventato il punto di riferimento di parecchie persone. I carabinieri sono arrivati all’operaio spacciatore dopo aver decifrato il codice di messaggi di alcuni clienti che sono stati fermati nel corso delle indagini
Tutto il sequestrato
Tutto il sequestrato (Carabinieri)

SAN MAURIZIO CANAVESE - I carabinieri della stazione di Leinì hanno arrestato un ragazzo di 21 anni per spaccio di droga. Il giovane era un operaio modello di giorno mentre la sera si dedicava allo spaccio di droghe a Cirié, in un giro di clientela che ha coinvolto sempre più adolescenti, giovani e adulti. I clienti avevano registrato il suo numero di cellulare con un nome in codice: «Sballo stazione». Il perché è semplice: prima confezionava le dosi di droga nel suo appartamento, poi si recava alla stazione di Ciriè per venderle.

L'INDAGINE DEI CARABINIERI - Il ventunenne era diventato il punto di riferimento per tutto il Ciriacese. Quando i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione hanno sequestrato 660 grammi di marijuana, suddivisa in dosi, un panetto di hashish di 100 grammi, con la Z di Zorro, tutto il necessario per il confezionamento e oltre 8000 euro in contanti.
I Carabinieri sono arrivati all’operaio spacciatore dopo aver decifrato il codice di alcuni clienti che sono stati fermati nel corso delle indagini.