17 novembre 2018
Aggiornato 22:30

Spunta un cadavere nel prato della Pellerina, a trovarlo tre ragazzini giocando a calcio

Stavano giocando a palla quando il cane di uno di loro ha iniziato ad abbaiare. In un fossato di 70 centimetri c'era il cadavere di un uomo la cui identità è ancora sconosciuta
Immagine di archivio
Immagine di archivio (Vigili del fuoco)

TORINO - Tre ragazzini della scuola media stavano giocando in un prato in fondo alla Pellerina quando il cane Labrador di uno di loro ha iniziato ad abbaiare insistentemente. E' successo nella serata di ieri e il perché quei tre ragazzini lo hanno scoperto poco dopo: in un fossato in strada Pellerina c'era un cadavere. I tre sono subito corsi a casa a dare l'allarme e dopo poco sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia, il medico legale e il pubblico ministero.

NESSUN DOCUMENTO - In un fossato alto circa 70 centimetri c'era un uomo supino con il volto coperto dalla fanghiglia. Addosso nessun documento o tratto distintivo, ma un elemento che potrebbe dare molte informazioni: sotto il pantalone l'uomo indossava un pannolone, il che lascerebbe presupporre che possa essere qualcuno scappato da una casa di riposo prima di avere un malore, o ancora una persona in difficoltà portata in quella zona buia per essere rapinata. Le strade sono ancora tutte plausibili.

AUTOPSIA - Per capire meglio come sia morta la persona il cui corpo è stato ritrovato alla Pellerina sarà necessario attendere l'autopsia. L'incarico sarà assegnato nella giornata di oggi. Da capire anche chi sia la vittima che potrebbe essere morta anche qualche giorno fa.