19 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Spara al petto a un geometra e si barrica in casa armato: 91enne uccide perito

I carabinieri hanno fatto irruzione nell'abitazione e hanno trovato l’anziano sulla poltrona, armato. Il perito è morto poco dopo in ospedale
Spara al petto a un geometra e si barrica in casa armato: 91enne uccide perito
Spara al petto a un geometra e si barrica in casa armato: 91enne uccide perito (ANSA)

ASTI - Dramma a Portacomaro d’Asti: un uomo di 91 anni ha sparato e ucciso un geometra di 44 anni. La tragedia si è consumata all’ingresso dell’abitazione dell’anziano: il geometra, incaricato dal tribunale a svolgere una perizia preliminare di pignoramento, ha suonato alla porta di casa del 91enne che gli ha aperto e poi gli ha sparato due colpi in pieno petto. Pare che l’uomo l’abbia scambiato per un ufficiale giudiziario.

LA TRAGEDIA - Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Verde: il 91enne, barricatosi in casa, ha esploso altri colpi d’arma da fuoco per evitare che i volontari si avvicinassero al corpo del geometra ferito. I volontari, nonostante la paura, hanno soccorso il ferito e lo hanno trasportato in ospedale. Una corsa inutile, perché il 44enne è morto all’ospedale di Asti. La vittima si chiamava Marco Massano. Il 91enne è rimasto chiuso in casa fino all’arrivo dei carabinieri, che hanno fatto irruzione nell’abitazione e lo hanno fermato: l'omicida era sulla poltrona, armato.