17 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Prova a ingannare la municipale che gli chiede la patente, multa da 5.400 euro

Maxi sanzione per un cittadino egiziano fermato dopo aver attraversato con il semaforo rosso l'incrocio tra corso Vigevano e via Cigna
Controlli della polizia municipale
Controlli della polizia municipale ()

TORINO - Notte di controlli per la polizia municipale sulle strade dei quartieri San Paolo, Barriera di Milano e Aurora.  In totale sono stati fermati 312 veicoli e accertate 57 violazioni, tra cui attraversamento della carreggiata col semaforo rosso, mancata precedenza e sorpasso pericoloso, a cui si aggiungono anche un sequestro amministrativo per assicurazione scaduta e un fermo amministrativo.

5.400 EURO DI MULTA - Durante la nottata di controlli, gli agenti hanno fermato una Peugeot 207 che aveva attraversato con il semaforo rosso l'incrocio di corso Vigevano, angolo con via Cigna. A bordo dell'auto cinque cittadini di nazionalità egiziana che viaggiavano senza cinture di sicurezza. Non solo: quando è stato chiesto all'automobilista di esibire patente e libretto, nel tentativo di trarre in inganno le forze dell'ordine, ha tirato fuori dal portafoglio un documento in lingua araba spacciandolo per la patente di guida.

In realtà si trattava di un semplice documento, cosa infine ammessa anche dall'uomo che ha aggiunto di essere sprovvisto della patente, cosa che gli è costata un lungo verbale per varie violazioni del codice della strada e una multa complessiva di circa 5.400 euro con conseguente decurtazione di 11 punti e fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.