16 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Insospettabile, con la faccia da bravo ragazzo, autore di 3 rapine a banche e gioiellerie

Un trentunenne, che poteva sembrare un rappresentante più che un rapinatore, è finito in manette per due rapine e una tentata rapina tra Torino, San Mauro e Carmagnola
Il rapinatore in azione
Il rapinatore in azione (Carabinieri)

TORINO - I carabinieri della Compagnia Oltre Dora hanno arrestato un uomo di 31 anni, Fabio P., residente a Torino poiché ritenuto responsabile di tre rapine. La prima l'ha messa a segno lo scorso 17 ottobre all'istituto di credito cooperativo di Casalgrasso e Sant'Albano Stura di Carmagnola, la seconda il 31 ottobre nella gioielleria Scaletta Preziosi in via Bibiana a Torino e, infine, l'ultima lo scorso 7 novembre alla Banca Sella di San Mauro Torinese. In realtà quest'ultima è una tentata rapina perché il trentunenne, che agiva a volto scoperto e tutto sarebbe sembrato tranne un malintenzionato, è stato riconosciuto da una dipendente che tempo prima gli aveva aperto un conto corrente.

Grazie alla testimonianza della dipendente e alla visione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, i carabinieri sono riusciti a identificarlo e arrestarlo. Durante le rapine agiva, come detto, a volto scoperto e armato di coltello.