17 dicembre 2018
Aggiornato 13:00

Dopo la chiusura forzata la piscina Monumentale ha (finalmente) una data di riapertura

La piscina riaprirà il prossimo 10 dicembre e, se possibile, anche prima. Iren, dopo l’incarico ricevuto dal Comune, farà fare i lavori agli esperti di edilizia acrobatica per fissare nuovamente il condotto che si era staccato dal soffitto
La piscina Monumentale
La piscina Monumentale ()

TORINO - Finalmente una bella notizia per tutti i fruitori della piscina Monumentale di Torino, chiusa dallo scorso 18 ottobre per un guasto all’impianto di areazione: il 10 dicembre ci sarà la riapertura. La news è stata data dopo tre settimane dalla chiusura forzata: quel 18 ottobre, intorno alle 13.30, uno dei due condotti flessibili si era staccato parzialmente mentre in acqua c’erano decine di persone per il nuoto libero. Fortunatamente non si era staccato nulla e non si erano registrati feriti.

In ogni caso, in seguito al guasto, era stato deciso non solo di sgomberare in quella giornata, ma di tenere l’impianto chiuso fino al ripristino della normalità. Così il Comune di è affidato a Iren. Il ritardo dell’inizio dei lavori è dovuto principalmente all’altezza dell’impianto di areazione che ha convinto infine i responsabili ad affidarsi agli esperti di edilizia acrobatica per fissare nuovamente il condotto che si era staccato dal soffitto.

La data della riapertura dunque dovrebbe essere il prossimo 10 dicembre, anche se si farà di tutto per anticipare.

LE POLEMICHE - Se la bella notizia è la riapertura prevista per il 10 dicembre, ce n’è anche una brutta. E riguarda tutti coloro che ogni giorno utilizzano la piscina che ha anche la particolarità di essere l’unica in Piemonte per l’allenamento nei tuffi con i trampolini regolari da uno e tre metri e le piattaforme da cinque e dieci metri. La cosa peggiore? Fra poco più di un paio di settimane inizieranno le gare e gli agonisti, in questo modo, rischiano di non arrivare preparati al meglio.