12 dicembre 2018
Aggiornato 20:00

Evade, si precipita sotto la casa dell’ex fidanzata e la picchia: fermato 26enne

Solo l’intervento della pattuglia della polizia ha permesso di porre fine all’aggressione: arrestato e denunciato il 26enne
Evade, si precipita sotto la casa dell’ex fidanzata e la picchia: fermato 26enne
Evade, si precipita sotto la casa dell’ex fidanzata e la picchia: fermato 26enne ()

RIVOLI - Un ventiseienne rivolese è stato sorpreso dagli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Rivoli alle 5 del mattino, sotto l’abitazione della ex fidanzata. L’uomo era arrivato un’ora prima circa dopo aver inviato, nell’arco di tutta la notte, decine di  messaggi alla ragazza, che non avevano ricevuto risposta. Per questo motivo, il giovane l’aveva minacciata. La ragazza, spaventata, acconsentiva alla richiesta di un incontro, ma in strada continuavano le minacce e addirittura la giovane veniva malmenata violentemente. 

L’INTERVENTO - L’intervento della pattuglia di Rivoli poneva fine all’aggressione; alla vista degli agenti, l’uomo, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per pregressi reati, asseriva, per giustificarsi, di essere uscito di casa perché non si sentiva bene e che si stava per recare in ospedale. Gli agenti appuravano che l’uomo non si era mai recato in ospedale, pertanto aveva semplicemente posto in essere un escamotage per poter uscire impunemente ed andare a minacciare la ex fidanzata. Il ventiseienne è stato tratto in arresto per evasione e denunciato per stalking.