19 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

Il supermercato non fa bene la raccolta differenziata: titolare multato e convocato in Comune

Alberto Unia: «Queste ispezioni rientrano nella nuova strategia per il controllo del degrado urbano legato all’abbandono e allo scorretto conferimento dei rifiuti»
Il supermercato non fa bene la raccolta differenziata: titolare multato e convocato in Comune
Il supermercato non fa bene la raccolta differenziata: titolare multato e convocato in Comune (AMIAT)

TORINO - Oggi gli addetti di un centro commerciale affiliato a una nota catena di supermercati sono stati sorpresi da Amiat e dai funzionari dell’area Ambiente del Comune mentre gettavano nei bidoni della raccolta indifferenziata cartoni, generi alimentari e altri materiali differenziabili pur avendo in dotazione i contenitori della raccolta differenziata. L’intervento è avvenuto a seguito della segnalazione dei cittadini del Comitato Spina 4 nell’ambito delle iniziative del tavolo di Progettazione civica.

IL COMUNE CONVOCA IL TITOLARE - L’Amiat procederà a redigere un verbale amministrativo; il responsabile del punto vendita sarà presto convocato in assessorato per una richiesta formale di adeguamento a quanto indicato dalla normativa che prevede la separazione in un’area interna degli imballaggi di carta e di plastica dai rifiuti organici. «Queste ispezioni rientrano nella nuova strategia per il controllo del degrado urbano legato all’abbandono e allo scorretto conferimento dei rifiuti», spiega l’assessore all’Ambiente Alberto Unia. Un’attività assai richiesta dai cittadini che l’Amministrazione vuole intensificare come deterrente a comportamenti scorretti e non rispettosi dello spazio pubblico.