16 dicembre 2018
Aggiornato 14:00

Guida Michelin 2019, 45 i ristoranti stellati in Piemonte: ecco dove si trovano

Dal Cambio nel cuore di Torino alle «tre stelle» a Piazza Duomo, passando per Villa Crespi e alcune new entry davvero interessanti. Dove si trovano i ristoranti stellati in Piemonte?
Guida Michelin 2019, 45 i ristoranti stellati in Piemonte: ecco dove si trovano
Guida Michelin 2019, 45 i ristoranti stellati in Piemonte: ecco dove si trovano ()

TORINO - Boom di stelle Michelin in Piemonte. Che la nostra regione sia un territorio dalla straordinaria tradizione culinaria è noto. Quello che non tutti sanno è che il Piemonte è la seconda regione d'Italia più rinomata a livello di ristoranti e, come se non bastasse, i nostri ristoratori sono stati capaci di migliorarsi rispetto all’anno scorso: la Guida Michelin 2019 ha infatti premiato 45 ristoranti contro i 41 dello 2018. A Torino ce ne sono ben sette (contro i 4 dello scorso anno), merito anche di alcune new entry come il Bistrot di Cannavvacciuolo. I prezzi variano molto, così come la proposta culinaria che ogni chef stellato propone ai propri clienti. Dove si trovano quindi questi paradisi della cucina? Noi ve lo sveliamo e vi auguriamo buon appetito.

I RISTORANTI PIEMONTESI STELLATI NEL 2019 - Ecco l'elenco di tutti i ristoranti stellati in Piemonte nel 2019.

Tre stelle: «Piazza Duomo» (Alba)

Due stelle: «Antica Corona Reale-da Renzo» (Cervere), «Villa Crespi» (Orta San Giulio), «Al sorriso» (Soriso) e «Piccolo Lago» (Verbania/Fondotoce)

Una stella: «Del Cambio» (Torino), «Vintage 1997» (Torino), «Magorabin» (Torino), «Casa Eataly» (Torino), «Cannavacciuolo Bistrot» (Torino), «Cannavacciuolo Caè Bistrot» (Novara), «I Caffi» (Acqui Terme), «I Due Buoi» (Alessandria), «Spazio 7» (Torino), «Carignano Hotel Sitea» (Torino), «La Fermata» (Alessandria), «San Marco» (Canelli), «Il Cascinale Nuovo» (Isola d’Asti), «Ca’Vittoria» (Tigliole), «Larossa» (Alba), «Locanda del Pilone» (Alba), «Villa d’Amelia» (Benevello), «All’Enoteca» (Canale), «Da Francesco» (Cherasco), «Marc Lanteri al Castello» (Grinzane Cavour), «La Madernassa (Guarene), «Osteria Arborina» (La Morra), «21.9» (Piobesi d’Alba), «Il Centro» (Priocca d’Alba), «Il ristorante di Guido da Costagliole» (Santo Stefano Belbo), «La Rei» (Serralunga d’Alba), «Guido» (Serralunga d’Alba), «La Ciau del Tornavento» (Treiso), «Massimo Camia» (La Morra), «Pascia» (Invorio), «Tantris» (Novara), «Locanda di Orta» (Orta San Giulio), «Gardenia» (Caluso), «Zappatori» (Pinerolo), «Combal.zero» (Rivoli), «La Credenza» (San Maurizio Canavese), «Dolce Stil Novo alla Reggia» (Venaria Reale), «Il Portale» (Verbania), «Cinzia da Christian e Manuel» (Vercelli), «Locanda del Sant’Uffizio» (Asti).