17 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Ladri prendono a calci, pugni e morsi i poliziotti: fermati due rom

Uno, grazie alla colluttazione, è riuscito a scappare. Gli altri due sono stati arrestati: i poliziotti li hanno seguiti appena li hanno visti e li hanno sorpresi con le borse piene di refurtiva
Ladri prendono a calci, pugni e morsi i poliziotti: fermati due rom
Ladri prendono a calci, pugni e morsi i poliziotti: fermati due rom (Questura)

TORINO - Calci, pugni e morsi per sfuggire all'arresto. I poliziotti del Commissariato San Secondo hanno arrestato due ladri di origine rom, sorpresi a commettere un furto nella profumeria da Amoretti in piazza Solferino. Una persona invece, grazie alla colluttazioe, è riuscito a scappare.

L'AGGRESSIONE - I poliziotti sono saliti sul tram 4 e hanno immediatamente notato tre cittadini rom, con grandi borse vuote e un atteggiamento decisamente sospetto. Li hanno quindi seguiti sino la profumeria Amoretti, da dove li hanno visti uscire con le borse piene. Quando li hanno fermati, uno dei rom si è scagliato contro gli agenti colpendoli con calci, pugni e mordendoli. Una reazione che ha consentito al ladro di guadagnarsi la fuga, perdendo però la refurtiva. A causa dell'aggressione, i poliziotti hanno subito escoriazioni alle braccia e alle gambe, ferite guaribili in 10 giorni.

L'ARRESTO - Gli altri due ladri sono stati invece fermati e arrestati. Le loro borse erano state modificate in modo artigianale, con una schermatura antitaccheggio e contenevano 13 profumi e materiali cosmetici per un valore complessivo di 650 euro. Tutta la merce è stata riconsegnata al titolare del locale commerciale. I fermati, di 31 e 32 anni, hanno entrambi precedenti penali e sono quindi stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Il 32enne è stato trovato in possesso di forbici, parti metalliche appuntite, chiavi alterate e grimaldelli, motivo per cui è stato anche denunciato per porto d'armi.