16 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Stop a chi guida con il telefonino: a Torino i vigili in borghese in moto multano i «furbetti»

Multe «volanti» in mezzo al traffico Torinese. L'obiettivo? Fermare i comportamenti illeciti, che molto spesso sono la causa di incidenti dalle conseguenze drammatiche
Stop a chi guida con il telefonino: a Torino i vigili in borghese in moto multano i «furbetti»
Stop a chi guida con il telefonino: a Torino i vigili in borghese in moto multano i «furbetti» ()

TORINO - «Multe volanti», in mezzo al traffico. Gli automobilisti Torinesi sono avvisati: gli agenti della polizia municipale si aggirano tra le strade della città in borghese, su moto senza insegne, per notare comportamenti illeciti, multando gli automobilisti indisciplinati. I comportamenti più frequenti nel mirino degli agenti? L'uso del cellulare alla guida e il mancato utilizzo delle cinture, ma l'obiettivo è quello di fermare tutte le infrazioni al codice della strada. La causa degli incidenti d'altra parte è molto spesso legata a un comportamento scorretto, a una distrazione o a un'infrazione.

AGENTI MIMETIZZATI NEL TRAFFICO - Gli agenti della polizia municipale si muovono senza alcuna divisa o tratto distintivo. Con le moto passano tra gli automobilisti e, in caso di infrazione, tirano fuori la paletta. Il primo fermato con queste modalità è stato un automobilista in corso Ferrucci. L'uomo è stato fermato, multato e gli agenti sono ripartiti, alla caccia di nuovi «furbetti». I Falchi si muovono a bordo di moto Aprilia 650, veloci e mimetizzati nel traffico. Per gli automobilisti indisciplinati diventeranno presto un incubo, ma i Torinesi ringrazieranno: più controlli, meno infrazioni e meno incidenti.