12 dicembre 2018
Aggiornato 20:00

Travolge una moto non dando precedenza e fugge, denunciato pirata della strada di 24 anni

Ai carabinieri, dopo aver provato a negare l'evidenza, ha confessato di aver avuto paura e di essere fuggito via. Alcuni testimoni avevano annotato il suo numero di targa

CHIERI - I carabinieri di Chieri hanno denunciato un ragazzo di 24 anni per omissione di soccorso. Il giovane, nella giornata di ieri, ha provocato un incidente stradale a Chieri non dando la precedenza in viale Fasano, all'altezza della rotonda di via Principe Amedeo. A rimetterci è stato un motociclista e la sua compagna (seduta dietro il mezzo a due ruote) travolti e caduti rovinosamente sull'asfalto.

Il ventiquattrenne non si è fermato a controllare le condizioni dei due investiti e si è dileguato. Quando i carabinieri sono giunti sul posto alcuni testimoni hanno raccontato la dinamica e qualcuno di loro si era anche segnato il numero di targa del veicolo fuggito.

I militari dell'Arma non ci hanno messo molto a rintracciare il pirata della strada. Dopo un iniziale tentativo di sfuggire alle proprie responsabilità, il ventiquattrenne è crollato e ha confessato: «Ho avuto paura e sono scappato». A prova di quanto avvenuto i segni evidenti sulla sua autovettura, tutti compatibili con l'impatto con la motocicletta.

Per il giovane è scattata la denuncia. Inoltre è stato accompagnato all'ospedale Maggiore di Chieri per essere sottoposto all’esame del sangue per accertarne la guida sotto l’effetto di alcolici e/o stupefacenti. Il motociclista e la fidanzata hanno riportato un trauma cranico non commotivo e distrazione rachide cervicale, con prognosi di 12 giorni.