26 settembre 2020
Aggiornato 06:00
Emergenza coronavirus

Alberto Cirio: «Non vanifichiamo gli sforzi fatti finora»

Il Presidente della Regione ho data indicazione alla sanità piemontese di sottoporre a tampone obbligatorio le persone che rientrano o provengono da Spagna, Grecia, Malta e Croazia
Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte
Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte ANSA

TORINO - "Da oggi, d'intesa con il Ministero della Salute, ho dato indicazione alla sanità piemontese di sottoporre a tampone obbligatorio le persone che rientrano o provengono da Spagna, Grecia, Malta e Croazia». Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ricordando che chiunque entri in Piemonte dai quattro Paesi deve «fare un test molecolare nelle ore prima della partenza da mostrare al proprio arrivo» oppure «segnalarsi subito all'Asl del territorio per sottoporsi a un tampone».

«Il dipartimento regionale di prevenzione - sottolinea Cirio - lavora costantemente e con efficacia per tracciare ogni contatto. Impegniamoci tutti per non vanificare gli sforzi fatti finora e continuare sulla via della ripresa». Per oggi all'aeroporto di Caselle Torinese non sono previsti arrivi dai Paesi indicati nell'ordinanza.

Il bollettino di oggi

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 26.304 (+32 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3250 (+6) Alessandria, 1586 (+2) Asti, 846 (+1) Biella, 2470 (+3) Cuneo, 2370 (+2) Novara, 13.535 (+17) Torino, 1110 (+1) Vercelli, 964 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 173 (+0) provenienti da altre regioni.

Altri 639 sono «in via di guarigione», ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

I decessi restano 4.136

Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 comunicato nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane 4136 deceduti risultati positivi al virus.

La situazione dei contagi

Sono 31.888 (+20 rispetto a ieri, di cui 10 asintomatici. Dei 20 casi, 4 screening, 16 contatti di caso. I casi importati sono 4 su 20) i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivisi su base provinciale: 4129 Alessandria, 1889 Asti, 1056 Biella, 2968 Cuneo, 2837 Novara, 16.027 Torino, 1411 Vercelli, 1157 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 274 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 140 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

  • i ricoverati in terapia intensiva sono 3 (come ieri);
  • i ricoverati non in terapia intensiva sono 87 (+2 rispetto a ieri);
  • le persone in isolamento domiciliare sono 719;
  • i tamponi diagnostici finora processati sono 522.100, di cui 286.771 risultati negativi.