19 agosto 2017
Aggiornato 15:00
Salone del Libro 2016

Dall'orto di casa sua al Salone del Libro, Giorgione: «Questa è la mia cucina»

Abbiamo incontrato Giorgione, volto noto dei programmi di Gambero Rosso in televisione. In tanti hanno assistito al suo cookingshow, ma guai a chiamarlo «chef»

TORINO - Guai a chiamarlo "chef». Giorgione, uno dei volti più noti di Gambero Rosso, è stato ospite dello spazio Cooking Book per presentare il suo nuovo libro "Giorgione, le origini" e per preparare davanti a un folto pubblico (presenti anche tanti bambini) un gustoso piatto di pasta con fiori di zucca e zucchine con taleggio e gorgonzola. "Non chiamatemi chef, io sono una persona che cucina", ci tiene a dire, "io amo cucinare, dare da mangiare alla gente e cerco di avvicinare la gente a cucinare. Un consiglio per chi vuole iniziare con i fornelli? Ricordate, per cucinare andate a comprare delle cose buone e senza troppa ansia mettetevi a cucinare, non bisogna essere degli scienziati. Ci vuole voglia, fantasia e pazienza".