13 dicembre 2017
Aggiornato 08:00
Elezioni comunali a Torino

Si va verso il ballottaggio, Fassino: «Siamo fiduciosi, ci rivolgeremo ai torinesi»

«Ora ci rivolgeremo ai torinesi affinché si possa proseguire il percorso d’innovazione che abbiamo intrapreso cinque anni fa e che intendiamo continuare»

TORINO - «Guardiamo fiduciosi al ballottaggio». Con queste parole Piero Fassino ha commentato i primi esiti relativi alle elezioni amministrative per la città di Torino che, a poco più di un terzo dei seggi scrutinati, vede il sindaco uscente attestarsi intorno al 41%, contro il 31% della candidata Cinquestelle Chiara Appendino.

«Il voto riflette la crisi sociale»
Per quanto riguarda il forte astensionismo che ha caratterizzato la tornata elettorale, Fassino si è così espresso: «Il voto di queste elezioni non fa altro che riflettere la situazione di crisi sociale che, in questi anni, si è percepita nelle grandi città e che ha portato a una minore partecipazione alle urne da parte dei cittadini». Il candidato del Pd ha poi precisato come il voto di queste elezioni metta al centro le città e non riguardi né il governo né gli equilibri parlamentari. «Ora ci rivolgeremo ai torinesi affinché si possa proseguire il percorso d’innovazione che abbiamo intrapreso cinque anni fa e che intendiamo continuare», ha concluso Fassino.