23 giugno 2017
Aggiornato 17:30
Metropolitana Bengasi-Lingotto

«Masha» è pronta a scavare, da agosto parte il tunnel per la metro in piazza Bengasi

Sono passati diversi mesi e ora se ne torna a parlare. La metropolitana di piazza Bengasi tra un anno dovrebbe avere il «suo» tunnel che arriva fino a Lingotto. Ma la strada è ancora lunga

TORINO - In ritardo molti mesi la talpa «Masha» finalmente è stata calata nella stazione di piazza Bengasi, quella che farà da capolinea alla linea 1 della metropolitana di Torino collegandosi a Lingotto. «Finalmente» dicevamo perché ciò che è stato fatto oggi era in programma già alla fine del 2015 o al più tardi all’inizio del nuovo anno, ma nulla i problemi hanno preso il sopravvento e settimane e mesi sono volati via. Ma senza parlare del passato e accennando al futuro, la talpa che scaverà la galleria sotto via Nizza è pronta per iniziare a scavare: precisamente ad agosto inizierà a girare la gigantesca testa fresante.

Tempi di realizzazione del tunnel della metro
L’inizio dei lavori veri e propri vedranno «Masha» scavare verso Moncalieri e non, come si potrebbe pensare, verso Lingotto. Il motivo è semplice e c’entra con l’inversione dei treni che può essere resa possibile solo realizzando per prima cosa la parte di tunnel terminale. Tempo previsto da agosto a ottobre 2016. Arrivata al pozzo terminale la talpa sarà estratta, riportata alla stazione Bengasi e riposizionata in direzione Lingotto. Da cronoprogramma a febbraio 2017 cominceranno invece gli scavi in direzione della stazione «Italia 61-Regione Piemonte», con arrivo previsto per marzo. Il termine dei lavori, cioè lo scavo fino a Lingotto, è stato calcolato per il mese di maggio 2017. Finita la galleria si procederà con i lavori di finitura delle stazioni e con la sistemazione superficiale: attività che dureranno circa un anno.