25 giugno 2017
Aggiornato 19:00
Piazza Palazzo di Città

Battibecco tra Sergio Chiamparino e un pensionato fuori dal Comune

Fuoriprogramma per il presidente della Regione. Prima di entrare nel palazzo comunale per l'insediamento ufficiale di Chiara Appendino è stato fermato da un torinese. Ne è nato uno scambio di battute tutt'altro che tranquillo

TORINO - Fuoriprogramma per il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. Battibecco con un pensionato a margine dell’insediamento ufficiale del neo sindaco Chiara Appendino e dell’ufficializzazione dei consiglieri comunali eletti il 5 giugno scorso. Sceso dall’auto per entrare a Palazzo Civico, dove per dieci anni ha indossato la fascia tricolore, Chiamparino è stato fermato da un pensionato che lo ha additato come «male» della città. «Vivo qui dagli anni Sessanta», ha urlato davanti a tutti, «Non se ne può più, avete rovinato la città, guardate come è ridotta con le vostre politiche e decisioni». Attirata l’attenzione del presidente della Regione ha rincarato la dose: «Avete finito, avete rovinato Torino». Parole a cui Chiamparino non ha dato troppo peso, anche se, prima di entrare in Comune, ha dato del «maleducato» al pensionato.