23 ottobre 2017
Aggiornato 06:00
Dedalo

Adolescenti in difficoltà: da Biella arriva il sostegno di Dedalo

L'associazione biellese nata dall'idea di tre psicoterapeuti offrirà aiuto alle famiglia, alle scuole e tutti gli enti che fanno parte della rete sociale di ragazzi in crisi

BIELLA - Dedalo si interessa al percorso di vita degli adolescenti e al loro nucleo affettivo, studiando come si svolge e come può accadere che si fermi. Quando questo percorso dell'adolescente è bloccato è necessario attivare una ricerca collaborativa e profonda sulle modalità per sciogliere il blocco e far riprendere l'evoluzione verso la crescita, per raggiungere questo obiettivo insieme a tutti i protagonisti di quel percorso di vita e capire gli aspetti fondamentali, i moventi e le conseguenze della crisi. Dalle osservazioni fatte, nasce la proposta dei dottori Tullio Borella, Andrea Canavese e Caterina Saccà per affrontare e migliorare l'atmosfera relazionale del nucleo affettivo e contribuire a sbloccare il percorso dell'adolescente verso la sua evoluzione di crescita.

Ecco chi sostiene Dedalo
Il nucleo affettivo è una definizione che tiene insieme la famiglia ortodossa, la famiglia allargata, la nuova famiglia, il gruppo di persone legate affettivamente. Si comprende nel campo osservato l'adolescente (lui e lei) come personaggio principale e il variegato vasto mondo di chi gli sta vicino e ha importanza per lui/lei ed è responsabile verso lo stesso. Fanno parte del nucleo affettivo come co-protagonisti i suoi genitori naturali, papà e mamma. Possono esserci nel nucleo persone eventualmente subentrate ai (o sostitute dei) genitori naturali, come nuovi compagni di vita dei genitori, genitori affidatari e adottivi. La condizione di appartenenza al nucleo non è la semplice parentela legale, ma il legame personale di affetto e rispetto tra l'adolescente e queste persone. Allo stesso modo e alla stessa condizione possono essere considerati i parenti prossimi come i fratelli, e anche zii, nonni, cugini, sempre se considerati influenti nella vita dei tre primi attori. Anche amici e compagni speciali per il protagonista possono essere molto vicini al nucleo affettivo e talora proprio al suo interno. Questo interesse allargato si basa sulla concezione di un adolescente che è individuo che vive e si costruisce nel nucleo affettivo, è individuo famigliare, non ancora soggetto sociale. Tutto quello che riguarda l'adolescente nasce e risuona nel nucleo affettivo, sia in condizioni di vita normale, sia in momenti e periodi in cui il protagonista è in crisi: può essere il rifiuto scolastico, la ribellione, il panico, il contrasto vivace, la rabbia diffusa, il ritiro sociale, l'attacco al corpo.

Presentazione di Dedalo
La presentazione dell'Associazione Dedalo avverrà Venerdì 27 Gennaio 2017 alle ore 20.30 presso la Sala convegni di Biverbanca in Biella, Via Carso 15. Per informazioni: www.associazionededalo.com, su Facebook Associazione Dedalo oppure telefonare al 333 33 83 400.