11 dicembre 2018
Aggiornato 05:00

Furto di energia al condominio e lotteria illegale: nei guai un bar di via Reiss Romoli

Dai controlli della guardia di finanza è emerso che all’interno del locale erano nascoste armi, videoslot illegali, droga, oltre a essere stata organizzata una lotteria abusiva. Ma non solo: l’energia elettrica era rubata al condominio

TORINO - Grossi guai per il titolare di un bar di via Reiss Romoli,oggetto di un controllo della guardia di finanza di Torino. Le Fiamme Gialle hanno verbalizzato di aver trovato armi, viodeslot illegali, droga, una lotteria clandestina e furto di energia elettrica.

I CONTROLLI - Secondo quanto emerso, il locale era una sorta di «bacino» di illegalità su tutti i fronti. Il proprietario è un pregiudicato, così come la maggior parte dei clienti all’interno al momento del controllo della guardia di finanza. In primis sono state sequestrate quindici videoslot illegali, scoperte essere totalmente scollegate alla rete telematica e installate senza nessuna autorizzazione. Rinvenute anche, nascoste nella cantina, armi da fuoco con le matricole mancanti e ritrovata anche una katana, la spada giapponese dalla forma ricurva. All’interno del locale
sono stati trovati anche una cinquantina di orologi, di note marche pregiate, di dubbia provenienza.

FURTO DI ENERGIA - Per minimizzare i costi dell’attività, il proprietario del locale si era allacciato abusivamente alla rete elettrica condominiale all’insaputa degli inquilini. Al termine dell’intervento dei finanzieri l’imprenditore, già noto alle forze dell’ordine per rapina e traffico di droga, è stato denunciato, assieme a una sua collaboratrice, tra l’altro impiegata «in nero», alla Procura della Repubblica di Torino per furto aggravato, ricettazione e «riffa» clandestina. Infatti, come se non bastasse, il cinquantenne, aveva organizzato all’interno del locale un vera e propria lotteria a premi, collegata all’estrazione del lotto nazionale, completamente abusiva.