Il dramma dei librai di corso Siccardi: «Chiuderemo, Appendino non ci ascolta»

Da un lato le spese relative al trasferimento della libreria in piazza Arbarello, dall'altro il costo esoso della tassa per l'occupazione del suolo pubblico. Ermes Grosso, uno dei due librai di corso Siccardi, ci ha spiegato il paradosso che porterà entro giugno alla chiusura della sua libreria