18 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Piantagioni di cannabis nel Torinese: denunciate due persone, altre tre arrestate

Due le piantagioni controllate dai carabinieri, una ad Almese, l'altra a Villar Dora, per un totale di quasi mille piante. Queste sono state tutte sequestrate

ALMESE - Un controllo congiunto dei carabinieri della Stazione di Almese con i colleghi forestali ha permesso di scoprire due piantagioni di cannabis in via Musiné ad Almese e in via Avigliana a Villar Dora, gestiti da ragazzi da 25 a 29 anni e da un uomo di 43 anni non iscritti nel registro degli imprenditori agricoli e privi di documentazione attestante la provenienza dei semi, come previsto dalla normativa in vigore per la libera coltivazione della cannabis.

QUASI MILLE PIANTE - I due campi, uno di 700 metri quadri e l'altro di 75 metri quadri, contenevano rispettivamente 750 e 188 piante, tutte sottoposte a sequestro. I cinque responsabili sono stati denunciati per l’inottemperanza alle disposizioni in materia di coltivazione di cannabis.

PIANTINE A CASA - Dopo il controllo delle piantagioni, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione domiciliare. Nelle abitazioni dei tre di Almese sono state rinvenute 15 piantine in essiccamento, 60 grammi di marijuana nonché svariato materiale per la coltivazione e il confezionamento della sostanza. Questo è costato loro l'arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti. Gli arresti sono stati convalidati ma non è stata adottata alcuna misura restrittiva. Sono stati scarcerati in attesa del processo.