21 novembre 2018
Aggiornato 18:30

Treni da incubo tra la Liguria e Torino, 26 euro per viaggiare in piedi e senza aria

Per l’ennesimo anno la presidente del comitato TorinoinMovimento ha filmato le condizioni a bordo del treno regionale tra Ventimiglia e Torino. Questa è la situazione

TORINO - Ogni anno si ripete la stessa storia. I passeggeri torinesi che viaggiano sui treni in arrivo dalla Liguria sono costretti a fare «viaggi d’emergenza» con disagi che periodicamente tornano. E’ stato così per chi ad esempio ha viaggiato sul regionale Ventimiglia-Torino lunedì pomeriggio. Tra i passeggeri c’era Federica Fulco, presidente del comitato TorinoinMovimento, che ha filmato la situazione a bordo del convoglio in cui si trovava facendo testimoniare anche altre persone.

«Noi siamo saliti a Finale Ligure», dice una ragazza costretta a stare seduta a terra con un borsone pieno attaccato a lei, «quando siamo saliti il treno era già pieno. Ogni anno la stessa storia. E pensare che abbiamo scelto di viaggiare il lunedì per evitare questo problema, eppure non è bastato». Di fianco alla giovane tante persone sedute a terra o in piedi che lamentano anche il caldo bordo a causa di finestrini e porte bloccate, o dell’impossibilità di andare al bagno per colpa delle troppe persone. Per non parlare, infine, della mancanza non soltanto di posti a sedere, una vera rarità e un privilegio solo per chi sale nella prima stazione, ma anche la mancanza di zone in cui poter stare in piedi reggendosi. Nel filmato si vedono infatti passeggeri in ogni dove, tra cui una donna e sua figlia costrette in mezzo al corridoio tra le poltrone occupate.

A questi disagi c’è anche un’altra beffa da aggiungere: il prezzo del biglietto. Per fare avanti e indietro tra Torino e Finale Ligure servono 26 euro: «E poi viaggiamo come su un carro bestiame», denuncia nuovamente Federica Fulco, «come ogni anno questa è la situazione, la gente è stipata in ogni vagone. Speriamo che con le prossime elezioni regionali le cose possano cambiare».

La situazione sul regionale in arrivo dalla Liguria

La situazione sul regionale in arrivo dalla Liguria (© Federica Fulco)