12 dicembre 2018
Aggiornato 02:30

Cane rimane incastrato tra le rocce, incredibile salvataggio dei Vigili del Fuoco

Un salvataggio difficile ma portato a termine dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Torino, chiamati dal padrone di Lola, un Beagle, e intervenuti a Garzigliana, piccolo centro alle porte di Pinerolo

GARZIGLIANA - Salvataggio difficile ma portato a termine nel migliore dei modi possibili per i vigili del fuoco del Comando provinciale di Torino, intervenuti nella giornata di ieri a Garzigliana, piccolo centro alle porte di Pinerolo, dove un uomo aveva chiesto aiuto perché durante una passeggiata nel bosco lungo l’argine del torrente Pellice, ha visto il suo cane infilarsi in un piccolo anfratto.
Inutili i tentativi del padrone di liberarlo o dello stesso cane di tornare indietro, la piccola «Lola», un Beagle, aveva le zampe incastrate e bloccate sotto grossi macigni.

Sul posto, come detto, sono intervenuti i vigili del fuoco che, grazie ad attrezzature e tecniche USAR (Urban Search And Rescue) sono riusciti prima a mettere in sicurezza i grossi massi, poi con martinetti idraulici e cavi d’acciaio hanno allargato l’incastro delle rocce. Tutte le operazioni sono state seguite con una speciale telecamera (una sonda) e da un veterinario che ha consigliato le manovre da compiere per muovere le articolazioni delle zampe dell'animale. Utilizzata anche una potente ruspa con cui è stata posizionata una grande benna a protezione per eventuali smottamenti.

Dopo ore di lavoro Lola è stata liberata, per la felicità di tutti i presenti, in primis del padrone. Visitata dal veterinario, la Beagle sta bene e può ora tornare a correre felice.